•  untoreh-luce

Salto del sistema operativo

Un breve riassunto dei sistemi operativi che ho utilizzato

Quando ho ricevuto il mio primo personal computer, era dotato di Windows XP (età 13 anni). Dopo alcuni pasticci ho dovuto imparare a reinstallare Windows... Non era plug and play come oggi... La mia prima esperienza con Linux è stata con PCLinuxOS che a quanto pare è ancora in corso in quanto offriva un'installazione grafica completa. Dopo di che sono andato dritto in Arch Linux . Ho giocato con Arch Linux per un po' (come rendere l'interfaccia utente di gnome simile a MacOS o Windows Vista attraverso mod look da gnomo ), poi sono tornato a Windows perché giochi.. Da Windows ho gestito alcuni server Linux personali per un po' eseguendo centos/debian. Dopo alcuni anni sono tornato a Linux, prima ci ho provato Alpino , ma i suoi repository non erano (ancora?) soddisfacenti per un'esperienza desktop (pulseaudio era ancora in test repo).

Poi ho provato Vuoto Linux per un po', ma stavo usando il musulmano versione basata che non aveva buoni pacchetti di supporto saggi, quindi stavo eseguendo void linux plus app in contenitori su un i3wm ambiente basato. Ma le applicazioni grafiche containerizzate non erano ancora diffuse, soluzioni come flatpak snapd o firejail non erano ancora diffuse o addirittura stabili, quindi sono passato a Ubuntu e ho configurato un RAID-Z ZFS ( vivere pericolosamente ) installazione root. Come ambienti desktop ho ancora mantenuto i3wm, quindi sono passato a ondeggiare causa wayland, e poi KDE plasma perché non potevo più preoccuparmi della spazzatura di file di unità systemd che devono essere utente è riuscito solo a ottenere la configurazione minima di lavoro prevista con uno qualsiasi dei WM di piastrellatura.

KDE è fantastico e lo considero l'avanguardia degli ambienti desktop, tuttavia è anche grande e con molte app prive di una buona manutenzione, quindi il mio consiglio è di non impegnarsi troppo per attenersi a un ambiente GUI solo K * e usa solo ciò che funziona, KDE ha un buon supporto per lo stile GTK. KWin ha ottime opzioni di personalizzazione e puoi associare i tasti di scelta rapida per farlo comportare molto vicino a a float-first piastrellatura WM. Se vuoi un tile-first tiling WM poi ci sono un paio di estensioni, che tuttavia non funzionano abbastanza bene su wayland (al momento della scrittura).

Ultimamente sono tornato a Windows (10).. ancora , non principalmente perché i giochi visto che devo ancora trovare il tempo e la motivazione per giocare di nuovo, ma un po' per curiosità per un WSL ambiente linux basato su una buona integrazione per app grafiche ( WSLg ). Al momento della scrittura, purtroppo l'esperienza di Windows 10 è un downgrade di fatto da Linux KDE. Windows con il suo centrato sul mouse UX non sembra avere nulla di orientato alla personalizzazione profonda delle scorciatoie da tastiera. Non è chiaro se da Cultura di Windows le scorciatoie sono accigliate, come viste come una falla di sicurezza o è solo una grave limitazione della shell di Windows, che forza le personalizzazioni attraverso la sostituzione del registro. Powertoys ha ancora molta strada da fare per soddisfare tutte le esigenze di una persona che cerca di adattare il proprio ambiente alle proprie abitudini (non sono sicuro di poter essere considerato un utente esperto..). Tuttavia posso essere abbastanza flessibile e con un paio di programmi di terze parti l'ambiente è diventato in qualche modo accettabile.

Tag degli articoli: